Sono qui di seguito ricordate alcune persone che si sono particolarmente distinte per generosità con la parrocchia. A loro va la nostra viva riconoscenza.

"vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre Vostro che è nei cieli" Mt. 5,16

"Se un essere umano deve ringraziare un altro per qualcosa di molto prezioso, questa gratitudine deve rimanere un segreto tra i due" R.M.Rilke citato da G. Ravasi in Mattutino Milano 1993 pag. 192

 

Zanone Carolina Teresa

Nata il 30 maggio 938 a Torino e morta il 17 febbraio 2020 ore 15,40.

Ha voluto molto bene alla parrocchia donando i suoi beni.

Frequentava assiduamente il gruppo di don Alberto Prunas Tola e la Cascina Archi. Dopo la morte dei genitori Zanone Marco (75) e Maria Tanfolio (80) ha fatto molta fatica.

Un'anno prima della morte alla notizia di una malattia inguaribile, si è preparata al trapasso in modo cristiano. ha ricevuto con devozione l'Unzione degli infermi,. Le sue esequie sono state celebrate nella nostra parrocchia il venerdì 21 febbraio ore 11,30..

 

 

 

  

     Francesca Mezzano

 

Nata a San Maurizio Canavese il 5 aprile 1924

ed ha frequentato la locale parrocchia animando e dirigendo il coro della stessa.Impiegata alla Remmert di San Maurizio, nel contempo ha studiato pianoforte al conservatorio di Torino e si è diplomata come segretaria d’azienda specializzata in corrispondenza estera. A seguito dell'assunzione in un'importante azienda metalmeccanica, si è stabilita definitivamente a Torino negli anni ‘50, in V. Carlo Capelli, frequentando la Parrocchia Madonna della Divina Provvidenza e svolgendo  presso di essa piccole attività di volontariato fino agli anni ‘80, quando già si era trasferita in via Servais ang. C.so Telesio. Ha continuato a svolgere attività volontarie presso la parrocchia di zona e dal 2011 ha vissuto presso la Casa di Riposo delle Suore Vincenziane di Lauriano, dove è mancata il 29 aprile scorso. Nel ricordo dell’impegno e delle persone conosciute nei lunghi anni di frequentazione della parrocchia Divina Provvidenza, ha ritenuto di operare un lascito a favore della parrocchia stessa, del quale ci ha espressamente incaricati in quanto cugini che l’hanno assistita in questi ultimi anni.

 

Monticone Severina ved. Verlucca Raveri

Nata a S. Damiano d’Asti (CN) il 2 agosto 1929 e morta il 22 Gennaio 2018 all’Ospedale Martini  con il conforto dei sacramenti.

Riposa nel Cimitero di Torino sud in attesa della Risurrezione

Ci sono professioni che, se esercitate con passione, impregnano a tal punto la vita delle persone, che ne determinano un segno indelebile in tutto il corso della vita.

Per la maestra Severina Verlucca questo è profondamente vero. Infatti, nel lungo periodo della pensione non ha mai smesso di rivolgere la sua attenzione ed impiegare le sue energie a formare i ragazzi che si rivolgevano a lei per essere aiutati nello studio, come peraltro era avvenuto nella sua vita lavorativa. Era la maestra che sapeva comunicare le sue conoscenze culturali e i suoi saperi con la singolare rettitudine che la distingueva.

Il dono era arricchito, poi, dalla sua profonda fede, alimentata dalla consuetudine alla messa ed alla preghiera.

Per molti anni era stata anche catechista, mettendo a frutto in tale impegno l’esperienza maturata nell’insegnamento.

Non c’è stata persona che le si sia rivolta per aiuto che non abbia avuto da lei attenzione, dimostrando la generosità del suo cuore e l’amore che provava nei confronti dei fratelli in Cristo, in virtù di una fede veramente vissuta.

Ora che non c’è più fisicamente tra noi possiamo ancora apprendere dalle parole di chi l’ha conosciuta il racconto di piccoli e grandi gesti compiuti nell’assoluta semplicità e nel silenzio.

Questo fa sì che continuiamo a sentirla presente in mezzo a noi e conserviamo il ricordo di un grande esempio di capacità di dono e di condivisione.

 

   Zena Lironi (1923-2018)

È stata insegnante di greco e latino nel prestigioso Liceo classico Cavour di Torino per più di trentasei anni. Ricordava con riconoscenza di aver avuto fra i suoi docenti all’Università di Torino il prof. Michele Pellegrino, (allora titolare della cattedra di Letteratura cristiana antica e di Storia del cristianesimo),  futuro Cardinale arcivescovo di Torino (1965-1977).

Era fiera del suo “lavoro”. Interpretava il suo lavoro come una missione, a cui dedicava risorse e tempo in abbondanza. 

Terminata l’attività di insegnamento, è stata fedele e attenta parrocchiana, finché ha potuto partecipare alla vita della comunità parrocchiale. Nel tempo della vecchiaia avanzata e della inabilità, è sempre rimasta in comunione di preghiera, e ha fatto ricorso ai Sacramenti per sostenere il suo faticoso cammino.

La parrocchia le deve riconoscenza, tra gli altri motivi, per le due campane che ora suonano sul nostro campanile, campane pagate con il suo generoso contributo, e benedette da Mons. Nosiglia il 16 novembre 2011. Dobbiamo anche a lei il mancorrente in ottone posto sulle scale della nostra Chiesa parrocchiale.

E’ mancata nell’ospedale Martini l’11 giugno 2018, confortata dai sacramenti, dai parenti e da coloro che le hanno voluto bene.

Riposa nel cimitero monumentale di Torino in attesa della risurrezione

 

      

Adriana Pentolillo in Vanoli

di anni 70, è morta presso la casa di cura Papa Giovanni XXIII di Pianezza la sera del 5 giugno 2018

Per più di 25 anni catechista dei ragazzi , e per molti anni segretaria parrocchiale prima con don Enrico e poi con il sottoscritto. Sempre disponibile per venire incontro alle esigenze che gli venivano presentate, lascia un bel ricordo di sé al gruppo delle catechiste, ai tanti ragazzi che ha incontrato negli anni del cammino di fede. Aveva a cuore la lettura della Parola di Dio, e in questo servizio si preparava con scrupolo. Si è prodigata per molti anni a seguire la mamma malata e la sorella, anche lei morta prematuramente.

Riposa nel cimitero di Rivoli, in attesa della risurrezione

 

 

     Norelli Maria Pasqualina  

     ( ved. Canelli )   

         

    *01-03-1936 Torino    † 30-10-2017 Torino

 

         Ave, o Maria, piena di grazia

                  il Signore è con te.

         Tu sei benedetta fra le donne

e benedetto è il frutto del Tuo seno, Gesù

           Santa Maria, Madre di Dio,

              prega per noi peccatori ,

   adesso e nell'ora della nostra morte.

                                                                                                      Amen.

      

 

 

  

     Giulia Taluccio

 

    *19-01-1929 Torino    † 24-06-2016 Torino

     

Nata a Torino il 19 gennaio 1929

da Genitori in età avanzata che l'hanno sempre protetta con tanta cura e Giulia ha ricambiato questo amore dedicandosi per tutta la vita alla loro assistenza con tanta devozione.

 

Diplomata in ragioneria ha svolto tutta la sua attività lavorativa presso la Banca Commerciale di Torino, distinguendosi   per l'impegno e le capacità operative. 

Di carattere precisa e scrupolosa, molto riservata, forte nell'affrontare le avversità  della  vita che non sono mancate. In particolare, già in tarda età, una brutta caduta l'ha invalidata stravolgendole la vita. Da quel brutto giorno ha perso la sua indipendenza ed è stata costretta

a trascorrere gli ultimi anni della sua vita in una Casa di Cura dove ha trovato attenzioni e competenza  ma che non sono bastate a farle ritrovare la serenità perduta.

 

Il 24 giugno del 2016 Giulia ha lasciato le persone che le volevano bene.

   

 

     Massaro Elisa (Silvana)   ved. Castello

    *1939 Murisengo (AL)    † 27-07-2015 Torino

Lunedì 27 luglio, alle ore 20,15 all’Ospedale Martini, ha terminato la sua battaglia, dopo alcuni mesi di malattia, e con il conforto dei sacramenti. La figlia Laura, con i suoi figli, e il fratello l’hanno seguita con tanto amore nella sua Via Crucis.

La comunità parrocchiale, e in modo speciale il Vescovo Giuseppe,  i preti e il diacono della Madonna Divina Provvidenza, le sono molto grati. Circa cinque anni or sono si è affiancata a Gigi Lucchi ed ha progressivamente intensificato il suo servizio. Umile e generoso, sempre con la premura di farlo bene.

La pulizia delle tovaglie dell’altare, i camicini bianchi per i battezzati, il lavaggio e il rammendo dei camici dei preti e del diacono, la preparazione dell’altare per la santa Messa, la confezione dei drappi per l’annuncio dei defunti, e tante altre cose ancora. Si sentiva onorata del ministero di Lettrice, soprattutto durante le esequie cristiane. Quel ministero l’aveva coltivato anche partecipando ai corsi promossi dall’Unità pastorale. Era buona sarta e ricorrevamo a lei in tanti per piccole o grandi riparazioni. Ed era anche buona cuoca.

Era membro attivo del gruppo dell’Apostolato della Preghiera da molti anni.

Ora riposa nel cimitero di Gassino, a fianco del marito Guglielmo, in attesa della risurrezione.

  

 

     Caglio Marta

    *20-10-1929 Torino    † 16-07-2011 Imperia

Ha abitato per quasi tutta la vita in Borgata Parella,   nella Parrocchia Madonna Divina Provvidenza alla quale era molto legata.

Maestra elementare, insegnò prima in Val di Susa,  in  montagna ed in pianura, poi a Leuman ed, infine, nella scuola Duca D'Aosta per circa vent'anni. Si dedicò con professionalità ed amore all'insegnamento, che è stato per Lei il momento  più importante della Vita.

  

  

 

 

    Vanna Garelli

    *10-06-1933    † 25-11-2009

 

 

 

  

 

 

 

 

    Norelli Pasquale

    *nato a Frasso Telesino (BN)

    *18-03-1938    † 20-07-2009 Torino

 

 

 

  

 

 

 

    Giannotti Luparia Clotilde

     *07-05-1912    † 19-10-2009

 

 

 

 

 

 

  

    Scano Giovanna ( ved. Marras )

    nata a Uras( OR)

     *05-02-1924    † 02-11-1996

 

 

   

 

 

    

    Teresita Dattrino ( ved. Musso)

    *20-01-1908    † 15-02-2013